Amo la Moda e la Digital Experience: il caso OVS
Strategia Omni-Channel Retail
Digital Marketing: come integrare branding, conten
Integrazione tra punti vendita fisici e online: ec
Venistar tra gli Sponsor dell'importante progetto
21 marzo 2016

Fendi inaugura a Roma il suo Palazzo

«È un progetto unico al mondo», sorride Pietro Beccari, presidente e ad di Fendi, presentando il nuovo Palazzo Fendi di Largo Goldoni, già quartier generale della maison, dal 2011 controllata da Lvmh, e che a ottobre 2015 aveva inaugurato la sua nuova sede nel Palazzo della Civiltà del Lavoro all'Eur. Unico perché alla dimensione retail, con il più grande flagship store al mondo del marchio (circa mille metri quadri su due livelli), si unisce una Vip Lounge (Palazzo Privé, disegnata dal milanese DimoreStudio), un boutique hotel con sette suite (Fendi Private Suites, con cui Fendi debutta nell'hotellerie) e un ristorante (Zuma), che segna peraltro lo sbarco in Italia della catena di cucina giapponese fondata dallo chef Rainer Becker.

«Fendi non propone più solo prodotti, ma un lifestyle», ha sottolineato Beccari, che vuole dunque precorrere una tendenza sempre più ambita dai brand del lusso: nelle suite, infatti, progettate da Marco Costanzi (che ha seguito anche il progetto del Palazzo dell'Eur), molti degli arredi sono firmati Fendi Casa, le fotografie sono di Karl Lagerfeld, mente creativa del marchio dal 1965, mentre il ristorante Zuma ha scelto proprio Roma per il suo esordio italiano in virtù dei valori condivisi con la maison, «in primis la qualità assoluta», racconta Becker. Da non perdere, nell'area dello store, il primo “Fur Atelier” in-store al mondo, dove si possono ammirare gli artigiani di Fendi al lavoro sulle pellicce.